Cascina Bert

Interventi realizzati

  • pulizia, bonifica, recinzioni dell'area e allacciamento alle reti;
  • rifacimento del tetto con opere di coibentazione;
  • restauro dell'antico forno;
  • restauro dell'ala posteriore ad uso polivalente;
  • realizzazione di servizi igenici con docce, anche per disabili;
  • restauro del pian terreno con creazione di zona accoglienza, esposizioni e piccola ristorazione;
  • cappottatura esterna e tinteggiatura dell'edificio;
  • arredo dei locali al piano terreno;
  • sistemazione parziale aree esterne;

Interventi Previsti

  • completamento delle aree esterne, attrezzate anche per animali;
  • restauro del primo piano;
  • centrale termica con pompa di calore;

L’intervento di recupero edilizio/impiantistico

L’edificio denominato Cascina Bert è una costruzione databile alla fine del 1700. Il fabbricato si è mantenuto sostanzialmente integro dal punto di vista strutturale ed architettonico, con la possibilità di ripristinarne l’aspetto originario. L’edificio è un parallelepipedo piuttosto regolare con pianta di dimensioni di 14x9 metri ed altezza di 7,2 metri circa, e con tetto a due falde. Al piano terreno le volte sono a padiglione, poco centinate, poggiate su un sistema di archi e pilastri in ottimo stato di conservazione; al primo piano le volte sono piane con putrelle. Sul retro vi è una tettoia di 12,5x6 metri. All’edificio è annessa un’area verde di circa 7.000 mq. Nel 2008 l’immobile e l’area verde circostante versavano in stato di disuso. Il progetto di riuso prevede di ripristinare gli elementi formali propri del manufatto originario. Il primo intervento ha riguardato la bonifica e la pulizia dell’area. Nello spirito della nostra Associazione, la ristrutturazione della Cascina Bert mira a realizzare una “casa eco-compatibile” attraverso l’utilizzo delle tecnologie oggi a disposizione, a cominciare da un buon isolamento per ridurre le dispersioni. Dal 2009 al 2011 sono stati eseguiti lavori per il ripristino degli ingressi e delle recinzioni, di rifacimento e coibentazione della copertura della tettoia e di isolamento della soletta sottotetto dell’edificio principale, lavori di restauro del tetto, di isolamento di tutta la struttura, di regolazione delle aperture con posa dei serramenti esterni. Tutto ciò è stato reso possibile grazie ai bandi e progetti presentati, ma soprattutto dalla grande partecipazione di soci e volontari che, con piccoli e grandi contributi, sia monetari che pratici, hanno permesso di poter concludere la prima parte dei lavori.

I lavori sono poi proseguiti in questi anni con il ripristino del casotto esterno ospitante un forno ed un pozzo-cisterna e con il completamento della tettoia esterna, posta sul retro dell’immobile, ristrutturata ad uso aula-laboratorio, che ospita anche i servizi igienici. Al piano terreno si procederà innanzi tutto con idoneo intervento di isolamento dal suolo; sul piano calpestio verrà realizzata un’unica pavimentazione ed il locale sarà dotato successivamente di pareti mobili, in grado di modificare gli spazi interni secondo le esigenze. Al piano superiore saranno realizzate tutte le operazioni di manutenzione straordinaria per ridare funzionalità all’unità immobiliare, di cui s’intende conservare in parte la destinazione abitativa in modo tale da consentire la presenza di un custode. Si procederà quindi alla realizzazione di una tettoia da installare su una piattaforma in cemento, già esistente, al fine di aumentare gli spazi destinati alle attività educative; infine la sistemazione a verde delle pertinenze esterne (ad es. creazione di aula didattica all’aperto, orti e giardini botanici con finalità educative, ecc.).


Altro obiettivo primario sarà la riduzione totale delle emissioni. Il tutto sarà reso “visibile” quale edificio dimostrativo ad uso delle scolaresche, e dei frequentatori. Questo progetto “pilota” di sostenibilità energetica consentirà tutta una serie di attività informativa e formativa e s’integrerà con tutte le altre attività di sostenibilità ambientale proponibili sulla collina torinese. Per sostenere Pro Natura nella realizzazione del progetto potete effettuare una donazione utilizzando il conto corrente postale n. 22362107, IBAN IT43I0760101000000022362107 intestato a Pro Natura Torino. Grazie per qualsiasi offerta riterrete di fare a sostegno dell'iniziativa!

Informazioni

Pro Natura Torino
Via Pastrengo 13
10128 Torino
Tel. 011.5096618 - Fax 011.503155
E-mail: torino@pro-natura.it
Conto corrente postale:
n. 22362107 - IBAN IT43I0760101000000022362107

Conto corrente bancario: Banca Prossima IBAN IT46Y0335901600100000115526
Pro Natura Torino
© Tutti i diritti sono riservati

E' vietata la riproduzione senza la specifica autorizzazione Privacy